Utilizzo kit di trasfomazione apparecchio illuminante in luci emergenza

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Utilizzo kit di trasfomazione apparecchio illuminante in luci emergenza

Messaggio Da Biribiss il Mer Dic 01, 2010 7:42 pm

Salve,
non ho alcuna esperienza specifica nel settore dell'illuminotecnica, tuttavia, ritengo per incapacità altrui, mi trovo nella necessità di risolvere un problema relativo alle luci di emergenza.
Abbiamo un certo numero di luci di emergenza che hanno una vita utile limitata (3 4 anni), sono costruiti con componentistica non standard e costi elevati.
Ho scoperto che esitono dei kit di conversione di apparecchi illuminanti pre esistenti in apparecchi di illuminaznine capaci di funzionare sia in condizioni normali che in caso di mancanza di rete. I costi sono più accettabili, sono più flessibili nell'impiego e possono migliorare la illuminazione di emergenza.
Ho chiesto al progettista se potevo utilizzare i kit su plafoniere già istallate. Mi è stata data la seguente risposte:
"Si può fare solo in via di fatto. Tuttavia operando in questo modo si perde la garanzia tecnica del costruttore della plafoniera. La plafonera quindi non è più certificata dal costruttore ed eventuali marchi di qualità (IMQ) della plafoniera perdono di validità". In buona sostanza, operando in questo modo, l'installatore ed il committente si assumono ogni responsabilità per la modifica alla plafoniera. Ogni reponsabilità significa che per esmpio, se la plafoniera fosse fonte di un incendio, be i costruttori della plafoniera non ne risponderebbero perchè la plafonera risulterebbe manomessa, né vi sarebbe responsabilità del costruttore del Kit di conversione perchè quel Kit non è stato prodotto per quella specifica plafoniera......In altre parole la mancanza di conoscenza dei materiali adoperati dai due costruttori, plafoniera e kit, e della loro compatibilità, non consente di limitare la responsabilità dell'installatore"
Ma se così fosse, come sostituire un componente guasto di una plafoniera. Si guasta un reattore, si guasta uno starter e di butta la plafoniera? Ma se posso sostituire un reattore guasto posso anche sostituire un reattore anchora funzionante.....
Chi mi può soccorrere in questo ragionamento, indicandomi i corretti profili di responsabilità?
Mi piacerebbe poter dimostrare a quel professionista che si fa la professione di ingegnere assumendosi razionalmente e scentemete delle reponsabilità e non dicendo semplicemente: "cambiate le lampade di emergenza ogni 4 anni" ......sprecando soldi in modo assolutamente improduttivo.
Per uscire dall'empas mi occorrerebbe conoscere la normativa tecnica di riferimento e prima ancora mi occorrerebbe sapere quale implicazioni vi sono
In effetti in passato l'istallatore ha operato in questo modo, che poi sono riuscito ad evitare in via di fatto costringendolo a riparare e sostituire i pezzi guasti.

operare la sostituzione e la risposta che ho ottenuto è stata in buona sintesi che l'apparecchio

Biribiss
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Utilizzo kit di trasfomazione apparecchio illuminante in luci emergenza

Messaggio Da marco_vr il Gio Dic 02, 2010 8:11 am

Ciao e benvenuto.
In effetti ciò a cui si va a riferire il progettista non è del tutto sbagliato, l'installazione degli "inverter kit" (termine comune per questi kit di emergenza) all'interno di normali lampade va ad alterare l'equilibrio termico dell'apparecchio (lasciamo stare implicazioni di tipo elettrico) e NON E' DETTO che possano pregiudicare il corretto funzionamento dell'apparecciho stesso, ma può capitare e la responsabilità di malfunzionamento ricade su chi ha eseguito la modifica.
La sostituzione di un reattore o di uno starter di fatto non va ad incidere sull'equilibrio termico, l'aggiunta di un pacco batterie con circuito di carica ed il resto che compone i kit si (non è detto comunque che possa danneggiare l'apparecchio).
Tieni conto del fatto che anche se installi i kit, gli stessi hanno comunque delle batterie che necessitano di sostituzione una volta giunte a fine vita utile ( i famosi 3-4 anni).
Quindi il problema passa da un aspetto tecnico-economico ad aspetto estetico, diciamo che i kit soddisfano criteri estetici!
Pare giusto porre l'attenzione che se la lampada in oggetto è un proiettore o un faretto di fatto il kit viene posto all'esterno del corpo lampada senza nessuna alterazione termica, se si tratta di apparecchio con elettronica all'interno allora le cose si complicano (magari guardi se dal produttore ci sono versioni della stessa lampada già cablate con il circuito in emergenza).
Tieni presente che, per l'illuminazione di emergenza, in ogni caso ci si affida a delle batterie (le quali vanno sostituite periodicamente) sia che l'impianto venga realizzato con emergenze autoalimentate sia che l'alimentazione provenga da una sola fonte (alimentazione centralizzata); lasciamo stare l'installazione di gruppi elettrogeni per emergenza...
A mio avviso si può lavorare anzichè sul cambio indiscriminato delle batterie ( o delle lampade stesse che alle volte risulta più economico) sulla loro sostituzione quando la batteria necessita veramente di sostituzione. Per aver questo dato o installi una centralina che esegue test periodici (tipo Dardo o Central Test...) ma comporta l'installazione filare del circuito di controllo, o metti delle lampade "autotest" che indicano quando si rende necessaria la sostituzione della batteria. Ovviamente in queste soluzioni devi valutare il costo diverso dell'installatore che anzichè fare un intervento unico per la sostituzione generalizzata deve uscire più volte.
avatar
marco_vr

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 30.06.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.studiorossi.vr.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Utilizzo kit di trasfomazione apparecchio illuminante in luci emergenza

Messaggio Da Biribiss il Gio Dic 09, 2010 5:39 pm

si ho condotto anche per altra via l'indagine che ho propsto nel blog. Giungo sempre allo stesso risultato, evidentemente non è prudente istallare il kit di emergenza su lampade a questo non specificatamente predisposte.
Purtroppo il progettista doveva prendere in seria considerazione la questione al momento della installazione delle plafoniere e doveva prevedere l'acquisto di una plafoniera che avesse anche la versonione con il kit di emergenza. Avremmo così installato alcune plafoniere con kit ed altre, la maggioranza, senza kit.
Il massimo è stato poi fatto dalla stretta collaborazione tra istallatore e progettista. L'istallatore ha scelto lampade di emergenza con componentistica pressofusa, usa e getta. Il massimo dell'economicità ............. Ogni 3/4 anni butti tutto. Poi, una volta che la committenza (io) si accorge delle stupidaggine fatte da chi doveva consigliare c'è da difendere le leggerezze fatte e si dice che le lampade di emergenza così.........
Nel caso conreto sto cercando di individuare lampade di emergenza con componentistica sostituibile (batterie, inverter, corpo illuminante, magari a led).
Credo che stavolta prenderò il cacciavite e smonterò di persona una lampada di emergenza.... di professione sono un commercialista ........... ma per passione amo molto usare il cacciavite ed il volmetro.............

Biribiss
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Utilizzo kit di trasfomazione apparecchio illuminante in luci emergenza

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum